Friday, February 11, 2011

The burning "platform"

When I first read Elop internal leaked memo, I thought the "plaftorm" that was burning was the whole Nokia as a company. And the way it was going ahead needed to change.
I thought it needed to act faster and be more flexible.

Instead he actually was referring to a platform the way we technical people use it: the Symbian Platform.

I didn't think about that. Symbian is Nokia as much Nokia is Symbian. I never would have thought they, too, would abandon it at one point.
I liked their idea of using Symbian on featurephones and smartphones while adopting a complete Linux stack (Maemo first on the N900 and MeeGo now) on their top-of-the-line devices (those they used to call "mini computers").
It made sense.

So I laughed at those who believed in rumors about Nokia embracing the WP7 platform. Because that, to me, meant dropping Symbian and MeeGo and I never believed it would happen.
Indeed, it didn't. But it's like it did.
They will continue to bring Symbian phones to the market.
They will continue to invest in MeeGo.

Issue is, as Elop said, these next two years are a transition period for Nokia.
What that means, to me, is that they haven't yet decided to took the plunge. They want to see how it goes.
Will Microsoft brand new platform really save Nokia's ass? True it's a compelling new platform with a sparkling shiny new UI paradigm (something even Apple's is missing), but it's still new.
Or will MeeGo really be the shiny true alternative to Android, iOS and WebOS (not to mention the RIM's one based on QNX) ?
Instead of focusing on one, they choose to pursue all of them and see which one will work best.
They sure have the money to do it and, with Microsoft's new platform ready to ship, also the time to do it.

I mean, I can understand that. Symbian was designed for a totally different hardware specs in mind and it shines in that (try to run a complete Linux stack, WebOS, Android or iOS on a featurephone), but it was NEVER designed to scale. It showed that and Nokia needed an alternative.
They tried Maemo.
That meant embracing the Open Source culture. And as we all know, that takes time. We are stubborn, they are as well.
True Maemo was mature enough, and by pushing it more it could have succeeded, but Nokia didn't believe in that. May be that was a misstep.
Maybe they had grander ideas in mind. Maemo as a scalable OS (from smartphones up to Netbooks, passing via the tablets...much like HP's trying to do now [brilliant]).
And that was probably what pushed them to merge Maemo in Moblin to make MeeGo.
But again, doing that properly, with a strong Open Source culture in it, takes a lot of time.
We all have seen it in Linux on the Desktop. We're slow. And that is not good for Nokia.
They needed something yesterday. And we were too slow.

That's why, I think, they went to Microsoft (or, maybe, the other way around, more in a minute).
They'll have a shiny platform (that is really promising, btw) right now (meaning we may see a Nokia WP7 mobile device by the end of the year?) and they can still continue experimenting with the open source community and MeeGo. At one point that platform may be powerful enough to drop WP7 again and embrace it fully.
But they clearly don't believe in that, yet.

There probably wasn't much choice either. WP7 still could allow them to differentiate from other hw vendors (everyone's selling an Android phone, few are selling WP7 phones).
And that maybe what pushed Microsoft to give Nokia more control on the hw than it gave the others.
Microsoft NEEDED a stronger ally after they've lost HP.
HTC seems to be mainly interested in Android and LG is too moody, perhaps.
Nokia's perfect for Microsoft. It's exactly what they needed. And they wanted it badly enough to give Nokia more control.

So, yeah, the big news is that they jumped from the burning (Symbian) "platform". But they didn't really made a big change yet. They are still waiting. Thus the "transition" period.

This is the way I see it.
So, what does this mean to us as MeeGo/Maemo Open Source community.
That's just guessing now. It may turn well if MeeGo proves itself. I mean IT IS a much nicer platform than Android or iOS. Slightly more flexible than webOS. But it needs much more than that to succeed in this world.
After all, Linux on the desktop IS far superior to anything else, but that's not enough and Canonical is understanding that.
The Open Source approach gives you freedom, but it slows you down. Democracy is such a bitch sometimes.

5 comments:

dovella said...

Innanzitutto congratulazioni a Nokia.

Il fatto che Nokia abbia deciso di aprire le porte a WP7 è una notizia straordinaria per entrambi le parti.
Io ho amato ed amo i Nokia, ma adesso uso ed Ho Wp7 dal Day one (un LG Optimus 7 ) e vi straconfermo che la piattaforma è straordinaria ed in continua evoluzione.
Nokia intanto non abbandona le sue origini e non abbandona i propri progetti, Nokia come gli altri produttori (LG,Samsung,Htc,Dell etc.) sta creando una serie di dispositivi per supportare Windows Phone 7 (che non ha nulla a che spartire coi vecchi Windows Mobile* )
I vantaggi sono davvero tanti anche se probabilmente per chi pensa nella direzione Open Source può incontrare qualche difficoltà a capire tutto al primo impatto con la notizia.

Non voglio parlare di Android, non voglio parlare di Ios, vi voglio parlare del fallimento Windows Mobile.

Anche se Windows Mobile era venduto da MS. come sistema chiuso, in realtà le comunity avevano totale accesso alle ROM e le cambiavano da cima a fondo, cosi come gli OEM che hanno continuato a sparare device WM, da vero schifo con un macello di incongruenze.

Oggi negli smartphone lo store è quello che conta di più , e se consideriamo che un OS scalabile non può permettersi un Store con App. spremiTelefono, bisogna abbandornare questo tipo di progetto.

La scalabilità non significa performance, la scalabilità serve a chi ha intenzione di creare un unico device e supportarlo al meglio. Avere una serie di telefoni con : Cpu differenti, Gpu Differenti, Ram diversa (non solo come quantità , ma anche come velocità) Risoluzioni di ogni tipo, tasti e disposizione sul telefono di tuttii tipi, porta i dev. allo sbattimento più totale e nulla funzionerà al meglio.

Accendi il telefono, premi su un App. e non si apre, premi due vole e ti crasha, e cosi via.

Ecco spiegato il successo di iPhone, e si chiama STANDARD, quindi anche se è una chiavica, può essere spremuto all'osso perché è un unico device.

Microsoft ha avuto la brillante idea (dopo la batosta) di offrire tanti device , ma con la stessa unicità di iphone perché ci sono paletti su ogni aspetto, cosi chi sviluppa non va in sbattimento, e chi usa il telefono ha le performance garantite.

La direzione è corretta

Andrea 'Shand' Cozzolino said...

L'unico vero problema di Nokia è la fifa.

Capisco tentare più di una strada, essere prudenti, ma alla fine devi avere il coraggio di rischiare, puntare i tuoi euro ed incrociare le dita. Si chiama "rischio imprenditoriale".

Nokia sta cercando un partner per spartire i rischi e, per questo, è disposta a seguire il potenziale partner con il portafogli più grosso, fino anche all'inferno. Peccato che porterà con se milioni di clienti.

LLaP, Andrea

dovella said...

@Andrea



Assolutamente no. Nokia con questa alleanza ha mostrato tantissimo coraggio. Nokia ha valutato bene il prodotto e l'intero ecosistema prima di accettare tale intesa , e conoscendo bene i propri "sostenitori" , questa partnership vuol dire coraggio e lungimiranza.
Ho visto Wp7 nascere, non sono un dev. ma ho partecipato anche ai corsi di sviluppo prima che il primo dispositivo uscisse sul mercato . Non solo sono rimasto sbalordito dal sistema , ma ciò che impressiona di più sono i Tool di sviluppo. Microsoft ha investito 2 miliardi di dollari per la creazione di questo OS + l'Ecosistema , e gran parte di questi soldi sono stati investiti per creare potentissimi Tool di Sviluppo. E tutto questo materiale è GRATUITO per chi vuole sviluppare (Compreso Expression Blend light).
Come prima dicevo, senza uno Store corposo e concreto, è inutile presentasi nella guerra degli smartphone, il tutto sarebbe come andare in Vietnam con la cerbottana caricata a pallini di carta.
Lo stesso Android fa una valanga di brutte figure con un infinita incompatibilità con le app. tra i vari dispositivi. Un grande sostenitore Android, l'altro giorno sconfitto diceva " Ad ogni release siamo costretti a cambiare dispositivo per stare al passo" .
E vi pare bello? Ogni 6 mesi bisogna cambiare dispositivo per arrivare dove?
Paradossalmente è semplice capire il concetto attraverso il gaming PC Vs Gaming Console.
I Giochi su PC quando girano su Hardware Super Corazzato sono impressionanti (e per un PC Corazzato spendi X) , poi basta una banale Xbox 360 per avere lo stesso gioco che quasi gira pure meglio,
Tutto questo perché è basato su uno Standard, non vi è alcuna scalabilità tra una Xbox e un altra Xbox, tutte sono identiche tra loro , e la vita sarà più semplice per chi sviluppa e per chi a casa voràa sedersi a giocare.





Tutto è un rischio in questo mondo , nulla è garantito per nessuno



Perché mai sarebbe un peccato? Il tuo pregiudizio lo puoi convalidare solo dopo aver provato concretamente il sistema operativo, e dopo averne valutato tutte le potenzialità REALI che i tool offrono agli sviluppatori.

Aggiungo..

Aniello, tu hai Windows 7 , ieri è uscito IE9 RC (Releasew Candidate)
Installalo nella tua macchina, e confrontalo con Chrome , Firefox Opera o ciò che vuoi .
SE LI FUMA TUTTI , e RISPETTA GLI STANDARD PIU DI TUTTI,
Bene, abbiamo già uno Browser in WP7 che si fuma safari per IOs, ma nei prossimi mesi arriverà lo Stesso IE9 anche per Wp7 , con tanto di supporto HTML 5 e Silverlight.

Se volete provare i tool di sviluppo, o cercate approfondimenti, fatemi sapere.

dovella said...

Vi consiglio questo post
http://bit.ly/ewPgMi

Shahana Shafiuddin said...

The damage is done.